L'ultima guida all'acquisto dell'addolcitore d'acqua

I sistemi di addolcitore acqua in casa hanno il potenziale per migliorare la qualità della vita delle persone. Un buon sistema può eliminare le irritazioni quotidiane al corpo e alla psiche che si possono provare a causa dell'acqua dura. Questi includono pelle e capelli secchi, saponi poco schiumosi, macchie, schiuma, cattivo odore, sapore strano e le spese a lungo termine per sostituire i costosi apparecchi che usano acqua calda quando si guastano.

La maggior parte degli esperti del settore, dei professionisti e degli individui concordano sul fatto che l'acqua dura non è un problema di salute reale. Mentre gli effetti dell'acqua dura variano, sono coerenti nel caos tranquillo che creano ogni giorno e a lungo termine. Chiunque sia responsabile del proprio approvvigionamento idrico potrebbe beneficiare di una comprensione più profonda degli addolcitori d'acqua e di un confronto tra acqua e addolcitori.

Cosa rende l'acqua dura?

Capire come trovare il giusto addolcitore d'acqua richiede la conoscenza della durezza dell'acqua, sia in generale che in relazione alla vostra casa. Il principale responsabile della durezza dell'acqua è il carbonato di calcio (CaCO3), un elemento che si trova naturalmente in tutto il mondo nel gesso, nel marmo e nel calcare. Mentre le tre forme principali condividono le stesse proprietà chimiche, hanno caratteristiche diverse come spessore, purezza e colore. Il carbonato di calcio comprende circa il 4% della crosta terrestre.

Oltre al calcio, ci sono diversi tipi di minerali non carbonatici e metalli che possono esistere nel terreno. L'acqua li raccoglie mentre viaggia attraverso uno spartiacque verso i pozzi e la fornitura di acqua municipale:

  • Alluminio
  • Rame
  • Ferro
  • Magnesio
  • Manganese
  • Zinco

Questi e il carbonato di calcio possono indurire l'acqua, in particolare quando viene riscaldata. Quando la temperatura dell'acqua aumenta, i minerali in essa contenuti si cristallizzano e aderiscono alle superfici, spesso non si vedono fino a quando non si presenta un problema - e di solito non è un problema economico. La durezza è meno di una preoccupazione per la salute che un fastidio quotidiano che genera grandi problemi nel tempo.

Come faccio a sapere quanto è dura la mia acqua?

Il modo più sicuro per sapere cosa c'è nella vostra acqua è quello di farla testare, e ha senso sapere cosa state trattando prima di comprare un addolcitore per fare il lavoro. I negozi di prodotti per la casa vendono kit per il test dell'acqua per circa 25 dollari, e potete chiedere a un professionista dell'idraulica di fiducia, come Mr Rooter, di occuparsi del test.

Potete anche sempre controllare con una città, una contea, un'università o un professionista della conservazione del suolo e dell'acqua per vedere se sono disponibili servizi di test dell'acqua. Spesso è possibile trovare un'opzione che costa meno ed è più approfondita di un kit di test acquistato in negozio, e in più richiede solo di portare o inviare un campione d'acqua.

La durezza dell'acqua è generalmente misurata in grani per gallone (gpg), ma alcune entità come i comuni, possono misurarla in parti per milione (ppm), milligrammi per litro (mg) o litri (L). Un grano di durezza dell'acqua per gallone è equivalente a 1/7000 di libbra di roccia. Un gpg si traduce in 17,1 L, mg o ppm.

La gamma di durezza dell'acqua varia da regione a regione e dipende da cosa c'è nel suolo. L'U.S. Geological Survey studia la durezza dell'acqua dei pozzi, tra le altre caratteristiche dell'acqua, e assegna alla durezza una valutazione basata sui milligrammi per litro:

  • 0-60
  • 61-120
  • 121-180
  • 180+

I dati della ricerca mostrano che "l'acqua dura era prevalente negli Stati Uniti centro-orientali e occidentali, riflettendo la distribuzione degli acquiferi carbonatici e degli acquiferi con concentrazioni relativamente alte di solidi dissolti".

L'Onondaga County Water Authority chiama l'acqua della sua zona "moderatamente dura" e dice che la misurazione del carbonato di calcio nella regione varia da 100-190 ppm, o da sei a 11 grani per gallone. Generalmente e universalmente, l'acqua con più di sette grani di durezza per gallone è considerata dura.

Un test dell'acqua vi dirà anche i livelli di minerali o metalli che sono nell'acqua, oltre a rilevare cose come batteri e altri contaminanti, cloro, acidità e altro ancora a seconda del test e dell'entità. Alcune persone potrebbero testare solo la durezza, mentre altre potrebbero voler sapere una gamma completa o qualcosa di specifico oltre o al posto dei fattori standard che un ente potrebbe esaminare. Inoltre, un pensiero confortante può essere che ci sono addolcitori per acqua molto dura, così come modelli e accessori che risolvono anche altri problemi.

Un'analisi dell'acqua può rivelare informazioni preziose per l'acquisto di un addolcitore d'acqua così come ogni volta che si sospetta che la qualità dell'acqua sia cambiata per qualsiasi motivo. È possibile condurre un test in qualsiasi momento, come ad esempio se l'acqua sviluppa un odore o un sapore che non aveva prima o se le condizioni cambiano nello spartiacque.

Quali sono gli effetti dell'acqua dura?

Milioni di persone optano per un addolcitore d'acqua perché non solo elimina i mal di testa in casa, ma fa anche risparmiare denaro prolungando la vita degli apparecchi che usano l'acqua.

Il problema peggiore e più costoso del carbonato di calcio è il modo in cui si accumula nel tempo e causa intasamenti, corrosione e una vita più breve degli apparecchi. Più ce n'è nell'acqua, peggiore è il deposito e più velocemente si accumula. Immaginate le linee dell'acqua del vostro apparecchio che usa l'acqua come piccole arterie in cui il carbonato di calcio, magnesio, ferro o altra durezza si accumula e alla fine impedisce o blocca il passaggio dell'acqua.

Un esempio potrebbe essere il tubo della lavatrice che all'interno si carica di depositi di CaCO3 e impiega più tempo a riempirsi o qualche parte che si incrosta e smette di funzionare del tutto. La durezza dell'acqua e l'accumulo che ne deriva non giovano a nessuna utilità o superficie della vostra casa. L'uso di un addolcitore d'acqua generalmente raddoppia l'aspettativa di vita dei vostri apparecchi che usano acqua calda.

In un altro esempio, il Water Quality Research Council ha incaricato la New Mexico State University di studiare gli effetti dell'acqua dura, e ha scoperto che quando uno scaldabagno ha incrostazioni o accumuli, funziona dal 22% al 30% meno efficientemente. Depositi croccanti e squamosi possono accumularsi nel tempo nelle linee di alimentazione dell'acqua e negli elementi riscaldanti, e quando questo apparecchio vitale smette di funzionare, nessuno gode della conseguente mancanza di acqua calda.

Una volta che si comincia a pensare a quante cose in casa usano acqua calda, uno sforzo per preservarle ha più senso:

  • Caffettiera
  • Lavastoviglie
  • Impianti idraulici
  • Tubi idraulici
  • Lavatrice
  • Scaldabagno

La maggior parte delle cose che usano o gestiscono l'acqua in casa sono costose, e per questo motivo, la maggior parte delle persone vuole fare tutto il possibile per farle durare il più a lungo possibile e ottenere un buon valore per i propri soldi. Anche una sola esperienza con la sostituzione di un apparecchio costoso può indurti a rispondere con un enfatico sì se qualcuno te lo chiede: Gli addolcitori d'acqua sono buoni?

Inoltre, l'acqua dura rende la pelle e i capelli umani secchi e pruriginosi rispetto all'acqua dolce, quindi molte persone preferiscono installare un addolcitore d'acqua per lenire la loro pelle, soprattutto perché c'è poco da fare per fermare altri elementi essiccanti come l'inverno e i suoi venti pungenti. I depositi dell'acqua dura creeranno anche una pellicola sulle porte della doccia, sui vetri e su altri oggetti che entrano in contatto con l'acqua calda. Potreste sentire questi problemi generalmente indicati come spotting, quando i piatti non sembrano puliti, o incrostazioni, quando le imbarcazioni si accumulano all'interno di tubi, linee e pompe.

Il contenuto di calcio e magnesio nell'acqua dura reagisce con gli ingredienti dei vari saponi e diminuisce la quantità di schiuma prodotta dai saponi per il corpo, dagli shampoo e dai detersivi per il bucato o i piatti. Questo generalmente ci fa usare sempre più prodotti, il che fa sprecare denaro e finisce per immettere più materia inorganica nell'ambiente, ovunque l'acqua pesante di sapone si scarichi. Oltre a questo, la mancanza di schiuma può essere assolutamente fastidiosa quando si vorrebbe semplicemente finire il lavoro di pulizia e andare avanti con la vita.

L'acqua dura è anche nota per dare al bucato un aspetto scialbo. È dura per i tessuti e si accumula anche al loro interno, causando colori spenti e una mancanza di luminosità nei bianchi. Gli indumenti spesso sembrano invecchiati prima che un consumatore possa trarre il massimo profitto da una camicia, un paio di pantaloni o un altro articolo. Molti lavandai trovano queste qualità insoddisfacenti e anche costose, dato che sostituiscono più spesso i vestiti per il lavoro, la scuola, la chiesa, l'atletica e altro.

Ferro, manganese e zolfo possono dare all'acqua un odore o un sapore strano e, sebbene non siano generalmente dannosi, alcune persone non possono o preferiscono non tollerarli. Di solito, l'acqua di un sistema municipale è stata clorata, quindi l'odore o il test non è così evidente come a casa di qualcuno con un pozzo. Un addolcitore d'acqua e un adeguato trattamento o filtraggio possono ridurre ed eliminare qualsiasi odore o sapore sgradevole nell'acqua.

Il residuo bianco-gessoso del carbonato di calcio o l'evidente colore rosso-ruggine dei depositi di ferro si accumulano ovunque si usi l'acqua dura, compresi lavandini, vasche, piastrelle, impianti, elettrodomestici e altri luoghi che non si vogliono vedere. Molte persone si lamentano di quanto sia brutto e di come sostituiscono oggetti come rubinetti e rubinetti solo per avere il ritorno dei residui. Un addolcitore d'acqua previene i residui, l'accumulo e le macchie che l'acqua dura provoca.

Quali tipi di ferro ci sono nell'acqua?

L'acqua può contenere uno dei quattro tipi di ferro:

  • Ferro ossidato che appare come particelle rosse nell'acqua e che si nota quando viene estratto.
  • Ferro trasparente/solubile che si sviluppa dopo che l'acqua è esposta all'aria, che appare anche come particelle rosse ed è comune.

Il ferro colloidale è costituito da minuscole particelle di ferro ossidato sospese nell'acqua, che spesso fa apparire l'acqua torbida o lattiginosa. Poiché le particelle di questo tipo di ferro sono così piccole, è difficile da rimuovere solo con il filtro e l'eliminazione, e può richiedere la clorazione.

Il ferro batterico si forma nell'acqua e nei tubi del pozzo e della casa, ed è il tipo di ferro più difficile da eliminare dall'acqua. Un segno rivelatore che questo è il tipo che avete è quando l'interno del serbatoio del bagno ha un rivestimento di melma verde-rossastra. Potete prendere un campione della melma per avere la conferma che avete del ferro batterico e se è così, la clorazione dell'intero sistema è l'unico modo per rimuoverlo completamente.